Isole italiane

Il fascino dell’isola ha qualcosa di fuori dal comune: che si tratti di spiagge immacolate o di scogliere che precipitano nel Mediterraneo, l’Italia offre ai suoi avventori infinite possibilità di scelta. Ma quali sono le isole italiane che andrebbero visitate almeno una volta nella vita? In questo articolo cercheremo di fare un po’ di chiarezza, specialmente perché le isole sono più di 800, ma noi ne abbiamo scelte alcuni che per bellezza e unicità sapranno certamente entrarvi nel cuore
Sardegna: La Sardegna è una delle migliori destinazioni europee per andare al mare, con una costa che presenta oltre 200 km di spiaggia, scogliera e calette. Tutto questo senza contare il patrimonio culturale inestimabile di borghi e storia, oltre che naturalmente una natura incontaminata e selvaggia dove perdersi in escursioni indimenticabili.
L’Asinara:La chiamano Asinara e gli asini, sorprendentemente, ci sono davvero. Gli esemplari di colore bianco che vivono allo stato brado sull’isola sono una delle principali attrazioni del luogo, ma chi arriva rimane per la seducente bellezza di un mare cristallino.Situata a nord della Sardegna, appena sopra a Stintino e Porto Torres, era inizialmente un’isola di pescatori. Asinara fa parte del Parco Nazionale ed è un’Area Marina Protetta.
Arcipelago della Maddalena:Chi arriva all’Arcipelago della Maddalena, in Sardegna, può dire di aver visto un piccolo scorcio di paradiso. Le acque trasparenti offrono una vista sul fondale variopinto e abbracciano La Maddalena, centro di riferimento delle isole che guardano in litorale della Gallura nel suo tratto di nord-est.Con i suoi modesti 20 chilometri quadrati di superficie, La Maddalena è un paradiso accessibile unicamente via mare dove il centro storico vi scalderà il cuore con il suo concentrato di storia e folklore. Chi arriva al porto può recarsi in meno di 15 minuti in piazza Garibaldi, dove ci si può gustare un caffè tra i negozi del centro.
Tavolara:Un meraviglioso angolo di paradiso situato nel mare della Sardegna: stiamo parlando di Tavolara, un piccolo tesoro che a primo impatto colpisce per l’immenso monte da cui è costituita. Chi desidera approfondire la visita può scoprire che questo piccolo fazzoletto di terra offre delle attrazioni davvero interessanti, come i suoi scorci paesaggistici da scatti indimenticabili.
Sant’Antioco e Isola di San Pietro:L’arcipelago Sulcitano, localizzato nel sud-ovest della Sardegna, è costituito dalle isole di Sant’Antioco e San Pietro. Sant’Antioco è una delle isole più grandi d’Italia, seconda solo a Sicilia, Sardegna e Isola d’Elba. Pur essendo una delle aree meno note del turismo sardo, Sant’Antioco è un piccolo paradiso di spiagge adatte a tutta la famiglia, anche ai più piccoli. Prendiamo come esempio Cala Sapone, la Spiaggia Grande e Forru ‘a macchina, location ideali per una giornata di tuffi.
Sicilia:Si nuota bene, si mangia bene e ci si immerge in una cultura e in un patrimonio storico che non hanno eguali. Stiamo parlando della Sicilia che, proprio come la Sardegna, non ha bisogno di presentazione alcuna. Chi arriva a Ragusa Ibla e getta lo sguardo sull’agglomerato di case variopinte, di stradine strette e di spiaggette sconfinate, ha l’impressione si trovarsi in un dipinto.
Favignana:Solitaria e incredibile, Favignana è una delle isole principali delle Egadi e la perla indiscussa della Sicilia. Questa è la destinazione ideale di chi ama la vita da spiaggia, lo snorkeling in grotte sottomarine e le escursioni.Tra i lidi più belli dell’isola c’è Cala Rossa, circondata da cave di tufo come una specie di anfiteatro naturale. Qui l’acqua azzurra dà spettacolo e promette un fondale semplicemente meraviglioso dove gli appassionati di immersioni dovrebbero fare una capatina almeno una volta nella vita.
Isole Eolie:Le Isole Eolie, dette anche Isole Lipari, sono un arcipelago siciliano bagnato dal Mar Tirreno celebre per ospitare due vulcani attivi: Vulcano e lo Stromboli. La loro bellezza è stata premiata con l’immissione nell’elenco della “World Heritage List” dell’Unesco, già dal 2000, e queste sette sorelle non finiscono mai di stupire il viaggiatore desideroso di scoperte. Loro sono Lipari, Panarea, Vulcano, Stromboli, Salina, Alicudi e Filicudi. L’arcipelago,
Isola d’Elba:Terza isola più grande d’Italia, l’Isola d’Elba fa parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e dista pochi chilometri dalla costa. Già abitata sin dal Paleolitico, l’Isola d’Elba vanta una storia millenaria e offre agli avventori uno spettacolo favoloso tra natura e archeologia.
Capri:La bellezza di Capri è terreno fertile di leggende e miti. Acque cristalline, spiagge a picco sul mare, grotte magiche e limoneti a perdita d’occhio. Il turista assetato di scoperte troverà irresistibile l’opportunità di recarsi a Monte Solaro, prendendo la seggiovia, per godersi un panorama che lo lascerà col fiato sospeso.
Ischia:Ischia è la destinazione ideale per chi sogna di fare il bagno in tutte le stagioni dell’anno, senza rinunciare al fascino della passeggiata in paesini autentici, dove si mangia bene, si fa tanto trekking e c’è un’area termale – che non guasta proprio mai. Basta recarsi a Sorgeto, dove l’acqua benefica sgorga in mare e crea una riserva calda dove immergersi è spettacolare anche d’inverno.
Procida:Pochi la conoscono davvero, ma chi la scopre ne rimane completamente affascinato. Procida è un’isoletta del Golfo di Napoli dove mito, colore, folklore e bellezza si uniscono in uno spettacolo irripetibile.
Isola Palmaria:Patrimonio dell’Unesco insieme alle vicine isole di Tino e Tinetto già dal 1997, l’Isola Palmaria è un piccolo frammento di Paradiso caduto direttamente nel Mar Ligure. Chi arriva a Porto Venere si trova di fronte al versante nord dell’isola, ovvero il più abitato, dove le coste degradano verso il mare e hanno concesso la formazione di deliziose spiaggette ideali per i bagnanti.

Loading...