L’incantevole moschea color arcobaleno di Nasir al-Mulk

Ogni giorno, nella città di Shiraz, in Iran, accade qualcosa di speciale.

La chiamata alla preghiera del muezzin è accompagnata da uno spettacolo di luci e colori in una moschea locale, connubio tra natura e ingegno umano.

È la Moschea di Nasir al-Mulk, conosciuta anche come la “Moschea dell’Arcobaleno”. L’edificio fu costruito tra il 1876 e il 1888 da Nasir al-Mulk, il governatore locale dello Scià di Persia.

Nasser al-Din della dinastia Qajar, che regnò dal 1848 al 1896, affidò il progetto agli architetti Muhammad Hasan-e-Memar e Muhammad Reza Kashi Paz-e-Shirazi. Avevano le idee chiare su cosa progettare ed erano abili nel creare un intricato sistema di luci e geometrie.

All’interno della sala di preghiera, infatti, la luce del sole penetra attraverso i vetri colorati e si infrange sul pavimento. Il motivo formato dal tappeto e dalle tessere di mosaico è piuttosto bello, come si vede in questa illustrazione fornita nel nostro post sul blog Grand Tour International

La Moschea Nasir al Mulk è curata dalla Nasir al Mulk Endowment Foundation e attira più di 300.000 visitatori ogni anno. I visitatori della moschea hanno l’opportunità di vivere la potente storia dell’arte dell’Iran .

Per completare la visita alla moschea con un viaggio virtuale, rimando al sito 360cities.net. Clicca qui.

Loading...